Sostieni UAV

area culturale

Letteratura

Rassegna letteraria

la Rassegna Letteraria che organizziamo nella tarda primavera di ogni anno nel bellissimo parco del Castello dei Da Peraga in Via Arrigoni 1 a Vigonza, ha visto una partecipazione sempre più numerosa.

Gli scrittori che hanno partecipato alla prima edizione del 2019, coordinata dalla nostra iscritta Catia Facco, sono stati Giulia Caminito con “La grande A” e Alessandro Zaccuri con “Lo sfregio”.

La seconda edizione del 2020 è stata sospesa causa pandemia.

Nella terza edizione del 2021, coordinata da un’altra nostra iscritta Paola Benetollo, abbiamo incontrato Paolo Malaguti con il libro “Se l’acqua ride”, Matteo Righetto con “I prati dopo di noi”, e argomentato il libro “Resto qui” di Marco Balzano.

La quarta edizione del 2022, coordinata da Paola Benetollo, ha visto protagonisti Matteo Righetto con “La stanza delle mele”, Maristella Mazzocca con “Dall’Europa del mito all’Europa di Dante, Loris Giuriati con “Lo chiamavano Alpe Madre”, Paolo Malaguti con “Il Moro della Cima”

Gruppi di lettura

Sono organizzati attorno a un filo conduttore scelto dai partecipanti mentre la bibliografia è affidata alla sensibilità letteraria della conduttrice del gruppo.

Gli argomenti della stagione 2017/18, coordinata da Catia Facco, sono stati “Le relazioni familiari” e “Biografia-autobiografia”

Nella seconda stagione 2018/19 si sono sviluppati i temi riguardanti “La letteratura e la questione morale” e “Il romanzo distopico”

La terza stagione 2019/20 sono stati commentati libri attinenti “La letteratura e le migrazioni, gli spostamenti e le modifiche ambientali, territoriali e sociali”. Dal mese di marzo gli incontri si sono svolti on line causa COVID e Paola Benetollo è subentrata a Catia Facco.

Nel 2020/21 il tema trattato è stato “Dalla perdita all’incontro con l’altro”

Nel 2021/22 l’argomento è stato “Il mondo di carta” i cui libri ci hanno fatto conoscere scrittori dei cinque continenti

Maratona di lettura

La Maratona di Lettura ci vede protagonisti, in collaborazione con la Biblioteca Comunale, fin dal suo sorgere nel 2017. Il percorso non è stato lineare nel coinvolgere le varie realtà culturali presenti nel nostro comune, ma ora si è creato un sodalizio con altri Gruppi di Lettura del territorio e con tutti quegli enti che hanno a cuore la promozione della lettura.

Mercatino del libro usato

Il Mercatino del Libro Usato promosso dalla Biblioteca Comunale, si svolge in ottobre ed è un evento che raccoglie un successo di presenze e di vendite sempre in crescendo.

Tre autori al Castello

Questa è un’iniziativa nata nel 2022 che voleva far conoscere i numerosi autori vigontini che a vario titolo si cimentano nella scrittura. Abbiamo scelto di presentare il libro “L’incanto del viaggiatore – Diari 1957/67” di Armando Morbiato assiduo collezionista di carte geografiche e libri antichi la gran parte dei quali donati al Museo di Geografia di Padova, per passare poi a “El me ospedale” di Mario Galdiolo, diario della sua vita professionale nell’ospedale di Padova, per finire con “Nobile Vigonze Opus –La nobile impresa del Conte Girolamo da Vigonza” traduzione dal latino maccheronico di Guglielmo Pinton.

Siamo felici che questa iniziativa sia stata assunta in carico dall’Assessorato alla Cultura di Vigonza che promuove le presentazioni con cadenza quindicinale

Arte

Biennale d'arte e di architettura
a Venezia

Nel 2018 la visita alla Biennale di Architettura avente per titolo “Freespace” è stata realizzata in collaborazione con la Biblioteca Comunale di Stra (VE).

Nel 2019 abbiamo visto la Biennale d’Arte titolata “May you live in interesting time”.

Nel 2022 siamo entrati alla Biennale d’Arte chiamata “L’Arte dei Sogni” con un altro gruppo di Padova.

Le visite alla Biennale sono sempre state precedute da lezioni introduttive.

Mostre

E’ quasi impossibile elencare tutte le mostre d’arte visitate a Palazzo dei Diamanti a Ferrara, nelle varie sedi di Venezia, alla Basilica di Vicenza, al MART di Rovereto, e al Palazzo Zabarella, Palazzo Zuckermann, a Palazzo Monte di Pietà, ai Musei Civici, al Centro Culturale ‘Altinate’ di Padova.

L’investimento che U.A.V. ha fatto in questa impegnativa attività ha creato le premesse di socialità e di aggregazione fra i soci.

Viaggi culturali

Per mantenere vivo l’interesse attorno alle celebrazioni dei grandi maestri d’arte Mantegna – Dante – Canova in occasione dei loro centenari dalla morte sono stati promossi viaggi rispettivamente a Mantova e Verona S.Zeno, a Firenze dove per tre giorni abbiamo percepito la presenza dantesca, ancora attuale, in quella città e a Possagno-Asolo-Bassano del Grappa territori prediletti del grande Canova.

Anche Quirino de Giorgio ha richiesto viaggi al MART di Rovereto dove è conservata parte del suo lavoro di architetto, ai Comuni di Padova, San Giorgio delle Pertiche, Santa Giustina in Colle dove sono presenti le più belle e significative opere architettoniche del secondo dopoguerra.

Capitali della cultura

Abbiamo iniziato questa attività nel 2017 visitando l’allora capitale della cultura: Pistoia con successo di partecipazione e interesse l’anno successivo, abbiamo deciso di partire dall’isola di Favignana, unita a Vigonza da un patto d’amicizia, per poi raggiungere Palermo, capitale della cultura, la cui storia e i suoi monumenti abbracciano tutte le epoche storiche a noi conosciute. Dopo Palermo, Piazza Armerina, la Valle dei Templi, Mazzara del Vallo, Monreale sono state oggetto della nostra presenza. Per tutta la durata dei viaggi siamo stati accompagnati da guide esperte e competenti messe a nostra disposizione dall’agenzia di viaggi.

Matera

Capitale della cultura europea del 2019, città unica resa famosa dal libro di Carlo Levi “Cristo di fermò a Eboli” che racconta la povertà e la miseria di quel luogo ancorato a una vita primitiva di sopravvivenza. I suoi Sassi, le cattedrali, le chiese scavate nella roccia, le case che ospitavano in simbiosi persone e animali ci hanno profondamente colpito. Mirabili i territori di Castelmezzano, Acerenza, Lagopesole, Melfi, Venosa, Aliano Policoro, Metaponto che fanno della Basilicata una regione ricca di storia e di cultura.

Napoli

Napoli visitata una prima volta a ottobre 2020 in sostituzione del viaggio programmato in primavera Salisburgo e poi sospeso per pandemia, è stata rivisitata nel 2022 in occasione dell’elezione dell’isola di Procida a capitale della cultura. Napoli merita una lunga narrazione ma le visite al Duomo e alla sua Cappella del Tesoro, alla cappella San Severo, al Museo San Martino e Castel Sant’Elmo, al Museo Archeologico, al Cristo velato, alla Galleria Borbonica e alla splendida isola di Procida ci hanno appagato con la loro bellezza e la loro storia.

Musica

Imparare ad ascoltare e vivere la musica lirica è stato uno degli ultimi impegni che si è assunto U.A.V. a partire dalla “Traviata”, vista a più riprese,, vista nel 2019 e 2020 a La Fenice di Venezia.
Si è passati poi a frequentare l’Arena di Verona nel 2021 con “La cavalleria Rusticana” di Pietro Mascagni e “I pagliacci” di Ruggero Leoncavallo e “Carmen” di Georges Bizet nel 2022.
Per i partecipanti agli eventi de La Fenice di Venezia e dell’Arena di Verona, non sempre conoscitori di musica lirica, è stata fondamentale la preparazione all’ascolto che il nostro amico tenore ci ha sempre gentilmente garantito.